È online il questionario per partecipare alla ricerca sul consumo consapevole del riccio di mare promosso nell'ambito del progetto di tutela e di gestione delle due specie più diffuse nel litorale adriatico pugliese, il Paracentrotus Lividus e Arbacia Lixula.

 

Il riccio di mare è il protagonista di un'indagine scientifica condotta dal Dipartimento di Scienze Agro Ambientali e Territoriali dell’Università degli Studi di Bari e dal Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Sassari, insieme al GAL Sud Est Barese ed al GAL Valle d’Itria. Al progetto aderiscono inoltre il Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere ed il WWF Levante Adriatico.

Il questionario aiuterà il gruppo di lavoro a comprendere le preferenze del consumatore nei riguardi di particolari caratteristiche del riccio come la tipologia di prodotto preferita (fresco o trasformato), il luogo di consumo ideale, il fattore della provenienza e l’eventuale certificazione.

L’iniziativa è parte del progetto Tu.Ge.Pl.Al. che ha l’obiettivo di migliorare gli attuali e futuri assetti ambientali ed economici della costa barese-brindisina, con particolare riguardo alle attività connesse alla pesca e ad un consumo più consapevole dei ricci di mare.

Il progetto è finanziato dalla Misura 1.40 PO FEAMP 2014/2020 "Protezione e ripristino delle biodiversità e degli ecosistemi marini e dei regimi di compensazione nell'ambito di attività di pesca sostenibili".

Per partecipare all'indagine compila il seguente questionario online sul consumo del riccio di mare.

E' stata prorogata al giorno 29/09/2021 (farà fede il timbro apposto sul plico dall’ufficio postale o dal corriere accettante), il termine della scadenza periodica per la presentazione al GAL della Domanda di Sostegno rilasciata nel portale SIAN, corredata di tutta la documentazione richiesta. I termini di operatività del portale SIAN son pertanto fissati alle ore 24:00 del 22/09/2021 quale termine finale.

Attachments:
Download this file (n. 29  proroga termini DdS  az. 5.1.pdf)proroga termini di presentazione DdS [file]194 kB

Si comunica che gli Uffici del GAL Valle d'Itria resteranno chiusi al pubblico dal 16 al 20 agosto 2021. 

 

Si comunica che gli uffici del GAL Valle d'Itria rimarranno chiusi dal 12 al 16 luglio per attività fuori sede. 

Si terrà il  7 giugno prossimo sulla pagina Facebook del GAL Valle d'Itria alle ore 17.00

Il settore agroalimentare rappresenta un settore chiave per l'economia della Valle d'Itria. Per questo il GAL ha deciso di dedicare una attenzione specifica al comparto con l'intento di agevolare l'integrazione fra filiere. 

Il bando che verrà presentato nel corso del webinar sostiene la realizzazione di punti vendita in cui siano presenti almeno 4 filiere agroalimentari.

Ospiti del nostro incontro saranno Angela Santoro dell'omonimo Salumificio e Beatrice Lucarella imprenditrice del settore olivicolo ed esperta di agroalimentare. 

 

Attachments:
Download this file (presentazione bandob integrazione fra filiere.pdf)file[Presentazione Antonio Cardone]835 kB

Cerca

Scegli la lingua