Interventi per lo sviluppo rurale

La strategia di Sviluppo locale del GAL valle d’Itria si dispiega nel Piano di Azione Locale (P.A.L.), un progetto del valore complessivo di 5 milioni di €. Il PAL prevede 7 azioni, suddivise in 18 interventi totali, destinate alle imprese, alle reti fra operatori e al miglioramento del capitale umano e delle infrastrutture. Di questi 18 interventi, i cui beneficiari sono sia il mondo pubblico che quello privato, 13 sono riferiti al FEASR (Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale) e 5 al fondo FEAMP (Fondo Europeo Attività Marittime per la Pesca). 

Bando per la creazione di Start-up e sviluppo di attività extra agricole- 2022

Il bando mira a sostenere investimenti per la nascita di nuove imprese e/o diversificazione di quelle esistenti nei settori chiave ed emergenti dell’economia rurale e costiera, con l’intento di rinnovare e innovare il tessuto imprenditoriale e creare nuova occupazione qualificata nell’area GAL. 

Azione 7 – Avviamento di attività imprenditoriali per attività extra-agricole in zone rurali  Intervento 1 – avviamento di attività imprenditoriali per attivita’ extra-agricole in zone rurali
Sottointervento 1 – Aiuti all’avviamento di attività extra-agricole nelle zone rurali
Sottointervento 2 - Investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole

L’Azione si compone di due differenti tipologie di Sottointerventi:
SOTTOINTERVENTO 7.1.1 – AIUTI ALL’AVVIAMENTO DI ATTIVITÀ EXTRA-AGRICOLE NELLE ZONE RURALI

SOTTOINTERVENTO 7.1.2 – INVESTIMENTI NELLA CREAZIONE E NELLO SVILUPPO DI ATTIVITÀ EXTRAAGRICOLE

Il premio di cui al Sotto-intervento 1 sarà concesso esclusivamente se il richiedente presenta contemporaneamente domanda di sostegno a valere sul Sotto-intervento 2.

L’elenco delle attività economiche ammissibili è riportato in maniera dettagliata ed esaustiva all’interno dell’Allegato G – Codici ATECO 

 

La tipologia e l’entità del sostegno pubblico agli investimenti è così suddivisa per Intervento:
SOTTO-INTERVENTO 1  Il sostegno è erogato sotto forma di aiuto forfettario allo start-up per un importo minimo di € 7.500,00 e fino ad un massimo pari ad € 15.000,00. Il premio è determinato in maniera proporzionale all’investimento relativo all’intervento 2. Partendo da un minimo d’investimento pari ad Euro 40.000,00 corrispondente all’aiuto di avviamento di Euro 7.500,00 per terminare ad un massimo di investimento di 70.000,00 Euro a cui corrisponde un premio di avviamento di 15.000 Euro.
L’aliquota del contributo pubblico è pari al 100% della spesa ammessa.

SOTTO-INTERVENTO 2 - L’aliquota del contributo pubblico è pari al 50% della spesa ammessa. La spesa massima ammissibile a contributo per singolo progetto è fissata in € 70.000,00.
Il contributo pubblico è erogato sotto forma di contributo in conto capitale per un importo massimo pari ad € 35.000,00. 

 

I termini per la presentazione dei Modelli 1 e 2 come previsto dall’art. 13 del bando sono fissati alla data del 10/06/2022 

I termini di operatività del portale SIAN per il rilascio della DdS sono fissati alle ore 24:00 del 11/07/2022 

La scadenza per la presentazione al GAL della DdS rilasciata nel portale SIAN è fissata alla data del 18/07/2022 

 

 

data di ripubblicazione: 07/03/2022

data di aggiornamento: 25/07/2022

Cerca

Scegli la lingua