Si terrà il  7 giugno prossimo sulla pagina Facebook del GAL Valle d'Itria alle ore 17.00

Il settore agroalimentare rappresenta un settore chiave per l'economia della Valle d'Itria. Per questo il GAL ha deciso di dedicare una attenzione specifica al comparto con l'intento di agevolare l'integrazione fra filiere. 

Il bando che verrà presentato nel corso del webinar sostiene la realizzazione di punti vendita in cui siano presenti almeno 4 filiere agroalimentari.

Ospiti del nostro incontro saranno Angela Santoro dell'omonimo Salumificio e Beatrice Lucarella imprenditrice del settore olivicolo ed esperta di agroalimentare. 

 

Attachments:
Download this file (presentazione bandob integrazione fra filiere.pdf)file[Presentazione Antonio Cardone]835 kB

Si terrà il 31 maggio prossimo sulla pagina Facebook del GAL Valle d'Itria

Un bando che punta a dare slancio all’economia della Valle d’Itria. L’obiettivo è sostenere gli investimenti per la nascita di nuove imprese e/o la diversificazione di quelle esistenti nei settori chiave ed emergenti dell’economia con l’intento di rinnovare e innovare il tessuto imprenditoriale e creare nuova occupazione qualificata nel territorio del GAL. Lo strumento per perseguire tale ambizioso obiettivo è l’ultimo avviso pubblico, in ordine di tempo, pubblicato dal GAL a vantaggio degli operatori di Cisternino, Fasano, Locorotondo e Martina Franca.

 Ad accompagnarci in questa chiacchierata per presentare le opportunità dell'avviso pubblico, il dott. Tullio Mancino, Direttore di Confcommercio Taranto. 

 

Addendum alle Linee guida sull’ammissibilità delle spese relative allo Sviluppo Rurale 2014-2020, Intesa, ai sensi dell’articolo 4, comma 3, della legge 29 dicembre 1990, n.428, Conferenza Stato Regioni, seduta del 5 novembre 2020:

“Tutte le fatture emesse a partire dal 1 gennaio 2021, se prive di CUP o di indicazione equipollente non saranno più considerate ammissibili, fatte salve le fatture relative alle spese di cui all’art.45, paragrafo 2 lettera c) del Reg. (UE) 1305/2013, per gli investimenti relativi alle misure che rientrano nel campo di applicazione dell’art.42 TFUE, sostenute prima della presentazione della domanda di sostegno e delle spese connesse a misure di emergenza dovute a calamità naturali, eventi catastrofici, avversità atmosferiche o cambiamenti bruschi e significativi delle condizioni socio-economiche sostenute dopo il verificarsi dell’evento. Art.60 Reg (UE) 1305/2013”.

Attachments:
Download this file (Determinazione-Autorita-di-Gestione-n.-54-del-04.02.2021.pdf)file[Determina AdG n.54-del-04.02.2021]476 kB
Download this file (Prot__01_12_2020_0795991_U-Allegato-N°-1-p2-csr-atto-rep-n-179-5nov2020_timbrato.pdf)file[Atto della Conferenza Stato-Regioni 5.11.2020]200 kB
Download this file (Linee_guida_ammissibilit___spese_sviluppo_rurale_2014_2020_versioneultima.pdf)file[Linee Guida Ammissibilità spese]2164 kB
Download this file (Determinazione Autorità di Gestione n. 171 del 31.03.2021.pdf)file[Determina AdG n.171 del 31.03.2021]1028 kB

Il GAL Valle d’Itria, nell’ambito della propria Strategia di Sviluppo Locale (SSL) 2014/2020 rende note le modalità e le procedure per la presentazione delle domande di sostegno a valere sulle risorse previste dal PAL, finalizzate a dotare il territorio del GAL di un “Centro servizi avanzati per la pesca” cui sia attribuito il compito di svolgere un’azione, da un lato, di accompagnamento e supporto agli operatori nel disbrigo delle pratiche amministrative più complesse; dall’altro, di rafforzamento delle relative conoscenze, competenze e strategie commerciali.

L'avviso, relativo alla Azione 5- Investimenti rivolti allo sviluppo delle filiere della Valle d'Itria - Intervento 4, è finanziato dal Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca

L’Intervento prevede un’intensità massima dell’aiuto pubblico pari al 100% delle spese ammesse a finanziamento. Il sostegno per gli interventi è concesso a Cooperative di imprenditori ittici come definiti dall’articolo 4 del Decreto Legislativo del 12 gennaio 2012 n. 4. la scadenza è prevista per il 14/03/2021. 

Per ulteriori informazioni visita l'area web dedicata  o contatta lo sportello informativo del GAL.

 

 

Pagina 1 di 8

Cerca

Scegli la lingua