PostHeaderIcon Territorio: i Comuni

Il GAL Valle d’Itria opera nell’area compresa nei comuni di Cisternino, Fasano, Locorotondo e Martina Franca con una estensione pari a 532,80 kmq.
“Dai trulli al mare” racchiude l’essenza della nuova conformazione territoriale del GAL Valle d’itria. La continuità geografica e ambientale corrisponde ad un continuum culturale, sociale ed economico che racchiude l’unicità di un entroterra e di un’area rivierasca ricche di produzioni agroalimentari importanti e di elementi architettonici antichi, espressione di una ruralità che ha costituito nel passato l’elemento fondante dell’economia locale e che oggi si arricchisce di una diversificazione fatta di ospitalità in chiave agrituristica.
La presenza di diverse colline alternata a superfice pianeggiante caratterizza l’orografia di quest’area: dalle estensioni collinari di Locorotondo, Martina Franca e Cisternino fino alla piana degli ulivi monumentali del territorio di Fasano che giunge fino al mare. 
La ricchezza del patrimonio naturalistico del territorio si sostanzia nella presenza di numerose aree protette (SIC, ZPS): in particolare il territorio di Martina Franca con Siti di Interesse Comunitario Murgia Sud-Est e Murgia dei Trulli e con la Riserva Regionale Orientata Bosco delle Pianelle e la Riserva Naturale Statale Murge Orientali ed anche il territorio di Fasano con il Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere.
La valle d’Itria così intesa diventa custode di un enorme patrimonio di risorse paesaggistiche e storiche, oltre che agroalimentari e della pesca, e definisce un profilo di irripetibilità agli occhi dei turisti.

PUGLIA
Tipiche sono le costruzioni a trulli che caratterizzano il territorio facendone assumere l’aspetto di un paesaggio fiabesco.
Il punto di forza principale del territorio è rappresentato da un flusso turistico in continua crescita che rappresenta il fulcro dello sviluppo dell’area ed è posto al centro delle attività previste nel PSL.

Locorotondo

GAL VALLE D'ITRIA

Attraversando strade costeggiate lungo tutta la loro estensione dalle grandi distese di vigneti, nonché dalla bella Valle d'Itria, si giunge a Locorotondo (m. 410 di alt., 13.418 ab.).

Adagiata su una piccola collinetta, nella parte sud-orientale dell'incantevole altopiano della Murgia dei Trulli, Locorotondo si caratterizza per la sua particolarissima struttura urbana circolare (da qui il nome: loco rotondo) e per il suo rinomato ed ottimo vino D.O.C. che accompagna i piatti tipici della sua cucina. Meritevoli di una visita sono la Chiesa Madre, dedicata a San Giorgio, nonché la deliziosa Chiesa di Santa Maria della Greca.



LOCOROTONDO TOUR:VISITA VIRTUALE DEL CENTRO STORICO DI LOCOROTONDO

Martina Franca

GAL VALLE D'ITRIA

Martina Franca (m. 431 di alt., ab. 49000), adagiata su una delle ultime colline meridionali della Murgia sud-orientale, domina per la sua altezza l'intera Valle d'Itria, biancheggiante di trulli.
Oltre ad un ricco paesaggio punteggiato dalle antiche "casedde" (i famosi trulli), e dalle tipiche costruzioni delle "masserie", Martina Franca gode di un vasto territorio carsico di indiscussa bellezza e di particolare valore naturalistico.
Passeggiando per i bianchi vicoli del nucleo antico, dove trova massima espressione l'arte barocca, si possono ammirare la maestosa Basilica di San Martino e il settecentesco Palazzo Ducale, dove ha sede annualmente il prestigioso Festival della Valle d'Itria.



MARTINA FRANCA TOUR: VISITA VIRTUALE DEL PALAZZO DUCALE DI MARTINA FRANCA

Cisternino

GAL VALLE D'ITRIA

Cisternino (m. 393 di alt., 11.951 ab.) è situata ai margini sud-orientali delle Murge. Questa piccola ed elegante cittadina è adagiata su una collinetta verdeggiante, attorniata da una fertilissima campagna, affinata dalle tipiche costruzioni dei trulli.

Un breve percorso in un suggestivo labirinto di bianchi vicoli sovrastati da archetti, dona la possibilità di ammirare alcune delle varie bellezze artistiche dello splendido nucleo antico, iniziando dalla antica Chiesa Madre, dedicata a S. Nicola, e proseguendo alla ricerca di alcuni pregevoli palazzi (Palazzo del Governatore, Palazzo Baronale).
Uscendo dal caratteristico abitato, degno di una breve sosta è l'imponente dolmen situato presso la Masseria Ottava.



CISTERNINO TOUR: VISITA VIRTUALE DEL CENTRO STORICO DI CISTERNINO

Fasano

GAL VALLE D'ITRIA

Tra mare, collina, terme e zoosafari la Fasano attuale deriva dal Casale di Santa Maria di Fajano, fondato nel 1088 da una parte della popolazione che aveva abbandonato le rovine di Egnazia, uno dei centri più importanti posti sull'antica via Traiana con il suo considerevole porto. Il toponimo "Fasano" proviene probabilmente da "faso", antico nome di un grosso e bianco colombo selvatico (rappresentato sullo stemma civico) che si abbeverava presso le cosiddette "fogge" (oggi Parco della Rimembranza) dove defluivano i corsi d'acqua provenienti dalle colline.

Fasano è ricca di monumenti e luoghi di interesse culturale. Innanzitutto, il Parco nazionale archeologico di Egnazia (col suo museo) che rappresenta la più vasta area archeologica di Puglia. Ma non solo. Numerosi sono gli insediamenti rupestri sparsi sul territorio, a cominciare dal grande Parco di Lama d’Antico, autentico scrigno di bellezze artistiche con gli affreschi sulle antichissime pareti delle chiesette presenti, nonché il Tempietto di Seppanibale, il Dolmen di Montalbano, la Lama del Trappeto (nelle cui 30 grotte si allestisce annualmente l’immenso presepe vivente, uno dei più grandi allestimenti di Natività del Sud Italia), il Minareto, il Faro. E last but not least,  il centro storico, chiamato  in dialetto U'mbracchie per via delle sue strette viuzze in calce bianca tipiche dei centri del sud (che non permettono al sole di picchiare garantendo così il fresco per la maggior parte della giornata), si caratterizza per le numerose chiese, per i Portici e per la particolarità della bianca piazza Ciaia con i due corsi principali rivestiti in chianca locale, oltre che per l'orologio e i sontuosi palazzi, vere ricchezze architettoniche.


PostHeaderIcon Territorio: i comuni | itinerari | prodotti | strutture

Cambia Lingua
Cerca nel sito

News in corso
Presentazione guida "Ciclovia dell'Acquedotto Pugliese"
venerdì 25 maggio - ore 19.30


Leggi la notizia

In bicicletta per scoprire gli angoli più affascinanti della Valle d’Itria
domenica 13 maggio


Leggi la notizia

In Puglia dal 3 al 6 maggio la I edizione del Festival LegalItria la legalità a 360 gradi
dal 3 al 6 maggio 2018


Leggi la notizia

Ciclopasseggiata sulla ciclovia dell’Acquedotto Pugliese
29 e 30 aprile
Appuntamento 29 e 30 aprile alle ore 9.00 in c.da Figazzano (Cisternino) c/o la sede del GAL Valle d’Itria

Leggi la notizia

In bici sulla Ciclovia dell'Acquedotto
22 aprile e 13 maggio 2018
Rinasce la primavera, ripartono le escursioni alla scoperta della Valle d’Itria

Leggi la notizia

Il GAL Valle d’Itria vi augura Buona Pasqua



Leggi la notizia

I GAL A TUTELA DELLE COMUNITÀ RURALI PUGLIESI

Si pubblica il Comunicato Stampa ASSOGAL Puglia

Leggi la notizia

COMUNICAZIONE AGGIORNAMENTO DELLA SHORT LIST DI FORNITORI DI BENI E SERVIZI
scadenza 30/04/2018


Leggi la notizia

COMUNICAZIONE AGGIORNAMENTO DELLA SHORT LIST DI CONSULENTI, TECNICI ED ESPERTI
scadenza 30/04/2018


Leggi la notizia

13° Marcia della Solidarietà, della Pace e dell'Accoglienza
domenica 11 febbraio 2018


Leggi la notizia

Info contatti
Valle d'Itria

Gruppo di Azione Locale
G.A.L. Valle d'Itria Scarl


SEDE LEGALE : via Cisternino, n° 281 70010 Locorotondo (BA) Italy
SEDE OPERATIVA : C.da Figazzano, n° 47 Cisternino (BR) Italy

tel/fax +39 080.43.15.406


info@galvalleditria.it



Salviamo Lucignolo

Progetto di cooperazione internazionale "Salviamo Lucignolo"
Visita il sito ufficale